Mediaset, Pier Silvio Berlusconi non esclude un accordo con Telecom

di
Torniamo a parlare della situazione di Mediaset e dell’assegnazione dei diritti TV della Serie A per il triennio 2018-2021. L’amministratore delegato di Mediaset, Pier Silvio Berlusconi, a margine dell’assemblea degli azionisti dell’azienda, si è concesso ai microfoni di Studio Aperto per affrontare diverse questioni.

Tra queste ha parlato anche di un possibile accordo tra Mediaset e Telecom per i diritti televisivi della Serie A. Un accordo che, secondo Berlusconi, sarebbe ancora possibile: “all'ipotesi di un accordo che faccia gli interessi delle due società, con magari i diritti spartiti sulle diverse piattaforme distributive, dico perchè no! Ho letto le dichiarazioni in tal senso di Flavio Cattaneo e condivido in pieno. A oggi però non ci sono dialoghi concreti a riguardo” ha affermato il dirigente, in risposta anche a quanto affermato dal collega di Telecom.

Sulla situazione economica del gruppo, invece, il figlio dell’ex Premier ha sottolineato che probabilmente il semestre verrà chiuso con segno positivo, anche grazie al settore pubblicitario che, sebbene si confermi un settore difficilissimo da capire, resta comunque in salute nonostante il calo complessivo del 2,7% registrato ad Aprile.

Su un accordo con Sky per i diritti tv, Berlusconi non ha chiuso le porte, ma ha comunque affermato che al momento non è in corso nessuna trattativa.