MediaTek presenta il nuovo processore Helio P25

di
Mediatek ha svelato oggi il nuovo processore top di gamma Helio P25, che combina la potenza di calcolo di una CPU octa-core da 16 manometri con MediaTek Imagiq, e la funzionalità dual camera, in quanto studiato appositamente per coloro che utilizzano gli smartphone principalmente per scattare fotografie.

MediaTek Helio P25 è progettato per offrire immagini di qualità premium grazie a funzionalità high-end per la fotocamera e altre tecnologie fotografiche innovative che sfruttano in pieno le potenzialità dei moderni smartphone dual-camera. Helio P25 è un'evoluzione nella serie di chipset MediaTek Helio P - che comprende anche i modelli MediaTek Helio P10 e P20 - unendo il supporto dual-camera, la tecnologia per il risparmio di energia e capacità multimediali avanzate.
Con la sua gamma di funzionalità ISP (Image Signal Processing) implementate nell’hardware, MediaTek Helio P25 mette a disposizione dell'utente effetti fotografici avanzati come una ridotta profondità di campo - tipicamente associata a obiettivi costosi - e un'esposizione automatica a elevate prestazioni che permette di catturare immagini della massima qualità con qualsiasi tipo di illuminazione.
MediaTek Helio P25 apre la strada a smartphone dotati di fotocamere a elevata risoluzione ricche di funzionalità, per scattare immagini statiche incredibili e riprendere video 4K2K”, dichiara Jeffrey Ju, Executive Vice President e Co-Chief Operating Officer di MediaTek. “Supportando due fotocamere fino a 13MP di risoluzione ciascuna, MediaTek Helio P25 ridefinisce le aspettative della fotografia mobile, mentre le nostre funzionalità multimediali, come la tecnologia MediaTek MiraVision, arricchiscono continuamente l'esperienza video delle persone”.
In termini di specifiche tecniche, il P25 adotta il nodo di elaborazione FinFET a 16 nanometri, che permette al processore di raggiungere fino al 25% dell’efficienza energetica in più. La CPU include otto core Cortex-A53 con una frequenza di clock di 2,5 GHz, mentre il comparto grafico è gestito dalla GPU ARM Mali-T880 da 900 MHz.
Il comparto connettività supporta l’upload in LTE e, sempre per quanto riguarda l’efficienza energetica, è confermato il supporto all’Envelope Tracking Modulator, che promette una maggiore potenza di calcolo a fronte di minor calore dissipato.
Helio P25 supporta la nuova generazione di RAM LPDDR4X, fino a 6 gigabyte, accorgimento che migliora la bandwidth fin del 70% riducendo i consumi energetici della memoria per un multitasking efficiente, una migliore esperienza utente e un utilizzo più flessibile del dispositivo.
I primi smartphone con a bordo il P25 dovrebbero raggiungere il mercato nel corso del primo trimestre del 2017.