Microsoft apre OneDrive agli sviluppatori

di

Microsoft ha deciso di aprire il servizio di cloud storage, OneDrive, agli sviluppatori, con le nuove API messe a disposizione nella giornata di ieri. Grazie a questo cambiamento di strategia, coloro che sviluppano applicazioni possono integrare Microsoft OneDrive nelle loro creazioni, sia su Android che iOS, oltre che ovviamente su Windows Phone.

Il rilascio delle API di Microsoft OneDrive è un passo importante verso il nostro obiettivo che prevede la realizzazione di una piattaforma più accessibile e potente, ma questo è solo l'inizio” ha affermato il direttore del programma Ryan Gregg, il quale ha anche precisato che “stiamo lavorando su un sacco di altri miglioramenti e caratteristiche che saranno disponibili per tutti entro l'anno”.
L'introduzione delle API di OneDrive avvicina la piattaforma del colosso di Redmond al principale concorrente, Dropbox, ed è probabile che vista la crescente diffusione venga integrato in sempre più applicazioni. Questo aspetto è stato uno dei punti di forza di Dropbox, visto che è diventato famoso anche grazie a molte app di terze parti. FONTE: The Verge