Microsoft: ci sono Opera e Google dietro la maximulta?

di

Nella giornata di ieri l'antitrust europeo ha multato Microsoft per una cifra vicina ai 730 milioni di Dollari per non aver inserito il Windows 7 il box che permette di scegliere il browser da installare sul sistema operativo. Dietro tale sanzione ci sarebbero due società: Opera e Google, che avrebbero denunciato l'accaduto agli organismi competenti in quanto, secondo il Financial Times, sono stufe di subire l'abuso da parte di Internet Explorer che danneggia Chrome e, appunto, Opera. Se la segnalazione di quest'ultima è da intendere come normale, quella del colosso dei motori di ricerca non lo è e nasconde dietro di essa motivi strettamente commerciali, visto che proprio negli ultimi mesi da Redmond sono arrivate delle pesanti frecciate ai loro servizi: dalle email al motore di ricerca.