Microsoft contro Apple per gli acquisti in-app

di

Apple e Microsoft nelle ultime ore si starebbero scontrando sugli acquisti in-app. Il tutto è iniziato quando il colosso di Redmond si è visto bloccare la pubblicazione sull'App Store della nuova versione di SkyDrive in quanto la mela morsicata richiede il 30% degli introiti derivanti dagli acquisti in-app, come previsto dal regolamento. Microsoft ha diplomaticamente chiesto ad Apple di abbassare la percentuale, ricevendo però un secco no. Alla base della richiesta ci sarebbe il fatto che la commissione del 30% viene incassata dal colosso di Cupertino a tempo indeterminato, anche se l'utente passa successivamente ad un altro OS come Android, ecco perchè gli intermediari della società fondata da Bill Gates hanno anche chiesto di rimuovere l'opzione per l'abbonamento, ma anche questo accordo è stato rifiutato. Un'eventuale rottura potrebbe far saltare l'approdo di Office su iOS.