Microsoft fa causa ad una società per la vendita non autorizzata di 70.000 copie di Office 2010

di

Microsoft ha citato in giudizio una società di riciclaggio con sede in Arizona, GER, rea di aver rubato e venduto oltre 70.000 copie della sua suite di produttività Office 2010. La denuncia è stata presentata la scorsa settimana dagli avvocati della compagnia di Redmond, i quali avrebbero tra le mani delle prove a loro favore.

Sarebbero dieci i dipendenti della società che avrebbero rubato e venduto in nero le chiavi inutilizzate, provocando a Microsoft un danno da “milioni di dollari”.
I proprietari di GER, Danny e Gary Kirkpatrick sono accusati di aver “fallito nel proteggere le chiavi dei prodotti Microsoft, inducendo i dipendenti a rubarle e distribuirle illegalmente, il che ha provocato la successiva attivazione di decine di migliaia di copie prive di licenza ed un danno da milioni di Dollari”.
Il gigente di Redmond ha anche dichiarato che i massimi dirigenti hanno agito volontariamente in questo modo, il che li rende egualmente responsabili al risarcimento dei danni di copyright provocati da ciò.
La società è anche vincolata a Microsoft da un contratto firmato nel 2009, che prevede il riciclaggio e l'archiviazione delle chiavi software non utilizzate. 

FONTE: Neowin
Quanto è interessante?
0