Microsoft: l'USB-C non è pronto per le masse e può provocare confusione

di
Apple, con la nuova linea di MacBook Pro, ha implementato esclusivamente porte USB-C, tra lo scetticismo generale degli utenti che sono stati costretti ad acquistare adattatori per utilizzare i vecchi accessori.

Lo stesso non ha però fatto Microsoft con il nuovo Surface Laptop, su cui restano disponibili gli ingressi USB tradizionali. La decisione è stata spiegata da Pete Kyriacou, General manager of Surface Engineering del colosso di Redmond, il quale ha affermato che “sebbene l’USB-C sia qualcosa di grande, può provocare problemi ad un sacco di gente, ed ancora non è pronto per le masse”.
Non è che non abbiamo riconosciuto l’USB-C” ha affermato Kyriacou, secondo cui la porta per collegare il Surface resta ancora la soluzione migliore per l’alimentazione e l’aggancio. “L’aggancio magnetico è fantastico. Abbiamo creato uno scenario che permette agli utenti di avere quattro porte USB, un ingresso Ethernet, uno per l’alimentazione e poi due display esterni”.
Il dirigente è inoltre convinto del fatto che la decisione di non implementare esclusivamente ingressi USB-C abbia anche portato più sicurezza agli utenti, evitando una confusione inutile, per altro già registrata da altri produttori.