Microsoft: nel terzo trimestre le vendite dei PC diminuiranno ulteriormente

di

Non sembra volersi arrestare la crisi che sta attanagliando da qualche anno il mercato PC e, a quanto pare, nel prossimo trimestre la situazione è destinata tutt’altro che a migliorare. Ad affermarlo non è una delle tante società di ricerca, ma Microsoft, colpita direttamente dal fenomeno, con un numero di licenze Windows distribuite ai propri partner tra cui Dell, Lenovo e HP in calo. Il gigante di Redmond è arrivata addirittura a smentire le stime di IDC che avevano previsto un’ulteriore flessione del 5% delle vendite dei PC nel Q3 2013: l’azienda di Ballmer si dichiara molto più pessimista, credendo che il numero di unità vendute al prossimo 30 Settembre sarà peggiore del 15% rispetto all’anno precedente, già negativo.

Ecco le parole di Amy Hood, CFO dell'azienda: "In Windows, ci aspettiamo introiti in continua diminuzione a seguito del declino del mercato consumer PC x86". Traducendo le percentuali in termini numerici, sempre secondo il gruppo guidato da Steve Ballmer, in 75 milioni di PC venduti nel Q3(lo scorso anno, nello stesso periodo sono state 88.3 milioni), ed un declino complessivo durante quest'anno che potrebbe lasciare invendute 50 milioni di unità, con una contrazione del 14% rispetto al 2012. Secondo queste analisi, la divisione Windows subirà una contrazione dell'1,9%, cifra piuttosto lieve se si considera la situazione complessiva, e gran parte lo si deve alle soluzioni server a Windows Phone e ai tablet basati sul sistema operativo di Microsoft che sono in continua crescita. 
Microsoft: nel terzo trimestre le vendite dei PC diminuiranno ulteriormente