Microsoft offre delle concessioni all’UE per l’approvazione dell’affare LinkedIn

di
Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, Microsoft pur di ottenere l’approvazione dell’affare da 26 miliari di Dollari avente ad oggetto l’acquisto di LinkedIn, sarebbe disposta ad offrire all’Unione Europea delle concessioni.

In particolare, il gigante di Redmond potrebbe consentire ai rivali di accedere ai componenti aggiuntivi di Outlook per visualizzare i profili di social network esterni a LinkedIn. Microsoft inoltre potrebbe anche permettere ai produttori di PC come Dell ed HP di disabilitare il collegamento con LinkedIn che in alcuni casi è presente di default.
Il social connector per Outlook è stato rilasciato da Microsoft circa sette anni fa come un add-on per il client di posta elettronica, e consente agli utenti di integrare all’interno dell’applicazione Facebook e LinkedIn. A partire dall’ultima versione di Outlook, però, è integrato di default del sistema operativo, e secondo molti serve in gran parte per integrare i dati di LinkedIn. E’ proprio questo uno degli aspetti che ha fatto discutere l’Unione Europea, e che è alla base della mancata approvazione.
Secondo molti dietro le pressioni effettuate sugli organi regolatori ci sarebbe Salesforce, che in passato avrebbe tentato di acquistare il social network senza riuscirci.