Microsoft potrebbe reintrodurre il pulsante Start in Windows 8

di

Bob O’Donnell, analista, in un’intervista rilasciata a Cnet sostiene che Microsoft potrebbe rimettere il pulsante Start nel suo Windows 8, e consentire la possibilità di avviare il pc direttamente in modalità desktop, bypassando il passaggio obbligatorio per la nuova interfaccia. O’Donnell sostieme che secondo le ricerche condotte da IDC, sono molti gli utenti che scelgono di passare alla modalità desktop non appena il computer si è avviato, ed eseguono la maggior parte delle attività utilizzando tale modalità, dal momento che la nuova interfaccia Modern UI, viene utilizzata solo saltuarialemente. Le parole dell’analista non suona assolutamente come una novità, visto e considerato che ancora prima dell’uscita di Windows 8, quando si vociferava dell’assenza dello storico pulsante Start, sono stati in molti a storcerce il naso, tentando di far cambiare idea alla software house di Redmond. Successivamente all’uscita del successore di Seven, sono stati milioni i download di piccole applicazioni create per riportare in vita l’amato Start button, sintomo evidente di un inequivocabile malcontento generale verso la decisione di Microsoft.

O'Donnell è convinto che, andando incontro a queste richieste, il consenso verso Windows 8 potrebbe notevolmente aumentare, con i conseguenti benefici per Microsoft che, seppur sta evidenziando la crescita del nuovo sistema operativo, non ha rastrellato una quota di mercato significativa come avvenuto con il suo predecessore. L'analista si dice molto fiducioso nell'implementazione dell'avvio in modalità desktop piuttosto che nell'inserimento del pulsante Start; al momento sembra difficile che Microsoft possa rendere la sua nuova interfaccia un'opzione che non una priorità.