Microsoft rischia fino a 5,7 miliardi di multa

di

La Commissione Europea, dopo aver trovato un accordo nel 2009 riguardo la questione dei browser, ha riaperto un fascicolo contro Microsoft per non aver rispettato gli impegni presi tre anni fa, quando fu costretta ad inserire l'opzione che consentiva agli utenti di scegliere il browser da installare. La finestra però con l'arrivo del Service Pack 1 per Windows 7 è sparita, non permettendo quindi di scegliere quale browser usare. Il commissario UE per l'antitrust Joaquin Almunia si è detto fiducioso in una pronta azione da parte di Microsoft per risolvere il problema, altrimenti a Redmond rischiano fino a 5,7 miliardi di euro visto che si tratta di una recidiva.