Morgan Stanley taglia le stime di vendita per l'iPhone

di
L’analista di Morgan Stanley, Katy Huberty, ha apportato alcune modifiche alle stime ufficiali di vendita per i prodotti Apple. In particolare, i ricavi generati dall’iPhone nell’anno fiscale 2017 (che terminerà a fine Settembre), saranno inferiori del 3% rispetto alle previsioni precedenti.

Durante la seconda metà dell’anno fiscale, i consumatori probabilmente non acquisteranno un iPhone, almeno fino alla presentazione dei nuovi modelli. Huberty ha anche tagliato del 7% le stime relative alle spedizioni di iPhone nell’anno fiscale 2017.
Per il trimestre conclusosi a Dicembre, Huberty rileva che Apple avrebbe venduto 75 milioni di iPhone, in calo rispetto alla previsione precedente di 79 milioni di unità. Per quanto riguarda il trimestre di marzo, invece, l’analista ha tagliato la previsione di 4 milioni di unità, passando dai 55 milioni precedenti agli attuali 51 milioni. E’ chiaro che i nuovi iPhone 7s, 7s plus e l’iPhone 8 (che internamente è noto con il nome in codice “Ferrari”) potrebbero dare un’accelerata importante alle vendite, soprattutto se quest’ultimo includerà il display AMOLED edge-to-edge con sensore Touch ID incorporato sotto lo schermo.
Per l’anno fiscale 2018 (che va da ottobre 2017 a Settembre 2018), le vendite di iPhone aumenteranno del 20% su base annua, con un incremento dei ricavi del 6% rispetto al periodo precedente.

FONTE: PA
Quanto è interessante?
0