Moto X: nuovi leak su interfaccia e gesture per la fotocamera

di

In occasione di un evento organizzato per l’1 agosto, Motorola presenterà l’atteso Moto X ma, per placare l’attesa, in rete sono emersi nuovi dettagli sulla fotocamera principale del device e sull’interfaccia utente che caratterizzerà la relativa applicazione Fotocamera. Secondo i leak diffusi da Android Police, il terminale sarebbe dotato di un controllo intelligente e comodo dell’app tramite gesture e una modalità di slow-motion; la fotocamera posteriore del Moto X dovrebbe avere un sensore da 10,5 megapixel, mentre quella frontale da 2,1. L’interfaccia utente realizzata appositamente per il terminale, è caratterizzata da una grafica minimale, e si basa più sulle gesture che sui pulsanti virtuali.

 L'utente avrà a disposizione un sistema in grado di mostrare la galleria delle immagini tramite uno swipe sulla destra, mentre con uno swipe sul lato opposto verrebbero portate in primo piano le impostazioni. Un'altra informazione interessante emersa dai leak condivisi, è relativa ad un'impostazione dedicata ai video che consente la cattura in slow motion, e la possibilità di avviare la fotocamera senza la necessità di premere alcun tasto, ma semplicemente ruotando il proprio polso, anche quando il dispositivo si trova in standby; presente, quasi certamente, una modalità Panorama, la possibilità di scattare una singola foto con un tocco sul display e fotografie multiple tenendo premuto a lungo il dito sul display, nonché avviare lo zoom con uno swipe verso l'alto o il basso. Se tali leak, come probabile, venissero confermati, Motorola avrebbe ideato una interfaccia per la fotocamera nettamente differente da quella presente sugli smarpthone lanciati in passato.