Moto X, svelati i segreti del cuore computazionale: il Motorola X8

di

A poche ore dall'evento Motorola di New York (inizio a partire dalle 2 ora italiana) che svelerà al mondo il nuovo smartphone Moto X e le sue caratteristiche, ci dedichiamo alla descrizione del sistema computazionale che gestirà questo device, il Motorola X8. Grazie all'intervista rilasciata a PCMag da Iqbal Arshad, Senior Vice President Global Product Development di Motorola, sappiamo che il Motorola X8, già presentato con gli ultimi Droid Ultra, Droid Mini e Droid Maxx, è un sistema "a grappolo", ossia un'architettura formata da una serie di elementi separati, tra cui il chip Qualcomm Snapdragon S4 Pro SoC personalizzato. In poche parole, non si tratta di una soluzione basata su un solo chip, bensì a quello principale si affiancano un processore di elaborazione contestuale e uno per il linguaggio naturale. Solo Motorola dispone di questa "formazione": il processore di elaborazione contestuale si occupa dei sensori, del display e del touch, ma funziona come elemento primario quando il telefono è in standby e ha bisogno di mostrare informazioni di notifica e di stato sul display. Il chip per il linguaggio naturale invece, si occupa dell'audio, della stima del rumore e della sua eventuale cancellazione. Questo complesso sistema permetterà di avere notevoli vantaggi sull'autonomia della batteria, elemento fondamentale per un dispositivo che, a quanto pare, sarà sempre "in ascolto" delle nostre esigenze con la funzionalità "Always-on".

FONTE: PCMag
Quanto è interessante?
0

Motorola Moto X

Motorola Moto X
  • Produttore: Motorola
  • Sito Ufficiale: Link
    • Caratteristiche tecniche
    • +