Motorola presenta un brevetto su uno smartphone flessibile

di

Motorola ha depositato presso l’USPTO, l’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti d’America, un brevetto su un dispositivo flessibile molto simile ad uno smartwatch. Sia il cinturino che lo schermo si avvolgono insieme intorno al polso. Naturalmente il cinturino è molto simile a quello degli attuali orologi, mentre è il display ad impressionare, “perchè gestisce perfettamente le curve”. A bloccare per il momento progetti di questo genere sono i circuiti che devono, per forza di cosa, essere flessibili anche loro.

Il mercato degli smartphone è nato alcuni mesi fa, ma il primo vero colosso tecnologico a presentare la propria offerta è stata Samsung, con il suo Galaxy Gear. Se ci spostiamo sul fronte dei dispositivi con schermi curvi o flessibili, troviamo ancora il colosso coreano, con il Galaxy Round, ed LG, con il sorprendente G Flex, in grado di flettersi e resistere sotto un peso pari a 40 kg. C'è ancora moltissimo da fare su questo fronte, ma brevetti come quello di Motorola ci avvicina sempre più ad un futuro fatto di dispositivi flessibili e adattabili a (quasi) qualunque tipo di forma.
Motorola presenta un brevetto su uno smartphone flessibile