Multa messicana da 2,7 miliardi di dollari per Yahoo

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Dopo i numerosi problemi che il portale ha dovuto affrontare nei mesi scorso, Yahoo si trova a dover fronteggiare un altro grave problema, a causa del mancato rispetto di un accordo siglato nel 2003 con Ideas Interactivas per la pubblicazione di un servizio di pagine gialle. Il colosso dovrà versare un risarcimento alla società pari a 2,7 miliardi di dollari: circa dieci anni fa, Yahoo e Ideas Interactivas avviarono una partnership che prevedeva, almeno sulla carta, la produzione di un servizio a disposizione della cittadinanza messicana per la consultazione di un elenco telefonico legato alle attività commerciali a livello locale, e di tale servizio avrebbero dovuto essere disponibili due versioni, una online e la controparte cartacea, entrambe condite da informazioni aggiuntive quali mappe, promozioni, indirizzi ed altro. Di tutta questa teoria relativa al progetto, dal 2003 al oggi non si è vista alcuna applicazione pratica, tanto che il dominio acquistato per portare online il servizio risulta essere inattivo, e la distribuzione cartacea non è mai avvenuta.

Da qui, secondo i giudici messicani, la multa di 2,7 miliardi di dollari che Yahoo dovrà versare alla società, a causa della "rottura di contratto, inadempienza di promesse e perdite di profitti". Yahoo, tramite una nota pubblicata, dichiara infondate le accuse mosse dal tribunale messicano, dichiarandosi pronto a ricorrere in appello per far valere le proprie ragioni. Se la sentenza dovesse comportare una sconfitta definitiva, difficilmente Yahoo, dopo le già numerose vicissitudini, riuscirebbe a riprendersi.