Netflix potrebbe incassare fino a 2 miliardi di Dollari all'anno con gli spot

di
Netflix è ormai la piattaforma di streaming più diffusa al mondo, ed anche in Italia si sta imponendo in maniera importante nonostante uno scetticismo iniziale degli utenti che avevano frenato gli entusiasmi a causa del catalogo, che successivamente è stato espanso al punto da diventare uno dei migliori del Vecchio Continente.

I risultati finanziari mostrano una società solida dal punto di vista economico, complice anche un aumento degli abbonati che ormai non fa più notizia.
Secondo uno studio condotto da Extreamist, Netflix potrebbe guadagnare, introducendo gli spot pubblicitari nella piattaforma, fino a 2 miliardi di Dollari all’anno. La stima è stata effettuata basandosi sui dati americani: negli Stati Uniti, in media, ogni spettatore vede 14 minuti di spot ogni ora di programmazione, e basta pensare che per annunci da 30 secondi le emittenti arrivano a chiedere fino a 112.000 Dollari. Su Netflix, l’abbonato medio spende circa 90 minuti al giorno per film e serie TV, il che porterebbe le entrate potenziali generate da questo settore a 2,29 miliardi di Dollari in un anno.
Chiaramente però Netflix dovrebbe fare i conti con il malcontento degli utenti, che non sappiamo fino a che punto accetterebbero di pagare per un servizio che include degli spot.

FONTE: Extreamist