Niente chip A5X all’interno della versione aggiornata di Apple TV

di

Anche se in maniera alquanto silenziosa, Apple ha effettuato un aggiornamento alla sua Apple TV, e la conferma arriva direttamente da alcuni documenti online targati FCC. Gli utenti non si accorgeranno di nulla relativamente all’update, considerando che i cambiamenti sono sotto il cofano e alquanto minuziosi: alcuni di questi riguardano i circuiti, affinchè il set-top-box possa essere più performante. Arrivato nelle mani di alcuni retailer statunitensi, si nota immediatamente l’assenza del tanto vociferato chip A5X, sostituito da una versione speciale dell’A5 come la precedente edizione. Dalla prima apparizione sul web dei documenti della FCC con al loro interno la dicitura “AppleTV 3,2”, le indiscrezioni hanno iniziato a circolare sul web, e, data la presenza di un chip identificato come S5L8947, in molti hanno pensato a una versione ridotta di A5X, presente nel catalogo come S5L8945.

Ad una prima analisi delle nuove Apple TV, risulta l'assenza del vociferato chip, impiegato unicamente nella terza versione dell'iPad e successivamente abbandonato a causa delle alte temperature che genera nonché all'eccessivo dispendio energetico. La decisione di Cupertino di non optare per una versione maggiormente evoluta del SOC è semplice: l'A5X, anche se in dimensione ridotta, non rappresenta la soluzione ottimale per un dispositivo come Apple TV dalle dimensioni tanto contenuto. Al momento non si sa che questo A5 dalle dimensioni ridotte sia un single o in dual core, anche se pare più probabile la prima possibilità.