Nike: il CEO conferma la collaborazione con Apple

di

La scorsa settimana la Nike ha confermato che lo sviluppo dei prodotti FuelBand sarebbe terminato e gran parte del team licenziato. La compagnia americana infatti, vorrebbe focalizzarsi su soluzioni software e lasciar perdere l'hardware. Sin da subito le testate giornalistiche avevano intuito che dietro questa mossa aziendale strategica ci fosse Apple, poichè Tim Cook, CEO della Mela, è stato nel consiglio d'amministrazione della Nike per un decennio circa. A quanto pare tali indiscrezioni risulterebbero veritiere ed è stato lo stesso CEO del colosso statunitense, Mark Parker, a confermarlo alla CNBC.

Parker non ha parlato di prodotti specifici (si pensa a una collaborazione software per l'iWatch) per rispetto di Cupertino, ma ha comunque affermato di essere "eccitato" per tale collaborazione e per ciò che verrà fuori in futuro:"Lavoriamo con Apple da tantissimo tempo e siamo eccitati al solo pensiero di ciò che potrà venir fuori da tale collaborazione. Non posso parlare di un prodotto specifico, c'è molta speculazione a riguardo. Dico solo che la nostra collaborazione continuerà e io, insieme al resto della mia compagnia, sono molto felice di ciò che arriverà".