Noise Free fa causa ad Apple

di

Nuovi guai legali per Apple. Noise Free, azienda nota per la tecnologia di cancellazione del rumore, ha fatto pervenire al colosso di Cupertino una lettera dai propri legali riguardo la violazione di alcuni brevetti, furto di segreti commerciali e la violazione del contratto. Il tutto iniziò nel 2006, quando Noise Free tentò di stringere una partnership con Apple e presentò ai dirigenti della Mela alcune tecnologie per la cancellazione del rumore in modo molto dettagliato, facendo però firmare un contratto di non divulgazione di tali segreti.

Le trattative si interruppero nel 2009 ma Apple registrò un brevetto relativo proprio alla tecnologia presentata da Noise Free. Tale licenza fu firmata da due ingegneri che avevano partecipato alla presentazione. Ma non è tutto, perchè l'anno successivo Apple ha stretto una partnership con Audience, rivale storica di Noise Free, cui avrebbe fornito alcune indicazioni tecniche per realizzare chip da integrare nei dispositivi. Ecco quindi tutte le motivazioni che sarebbero state presentate in tribunale. Apple però ancora non ha commentato.