Nokia alla terza competizione nazionale del "Global Enterprise Project" di Junior Achievement

di

Si è svolta ieri a Milano presso la sede di Siemens la terza edizione della competizione nazionale “Global Enterprise Project”, iniziativa pan-europea che, unendo le energie e le risorse dei mondi dell’Education e del Business, intende promuovere l’educazione imprenditoriale nelle scuole e trasferire ai giovani le adeguate competenze per l’occupabilità e per sviluppare un approccio proattivo al lavoro, allo studio, alla vita personale. L’iniziativa, ideata da Junior Achievement e diffusa grazie al supporto dell’European Roundtable of Industrialists, in 3 anni ha coinvolto oltre 15.000 studenti delle scuole superiori di 12 Paesi. L’edizione italiana, che ha visto la partecipazione di importanti aziende come KONE, Nokia, SAP, Siemens, Telefonica e Vodafone, ha formato finora più di 750 ragazzi. Tra di essi, i 50 migliori si sono sfidati ieri in una competizione di idee in risposta a una business-challenge sul tema delle smart cities svelata in apertura della manifestazione.

In sole 6 ore di tempo, i ragazzi, suddivisi in gruppi, con il supporto di alcuni esperti d’azienda in qualità di mentor, hanno elaborato una soluzione creativa e preparato un business plan e un pitch da presentare a una giuria d’eccezione composta da Angelo Bosoni, Amministratore Delegato di KONE, Giuliano Busetto, Industry Sector Lead Italy di Siemens, Marco Toschi, Marketing Manager di SAP e Diego Rota, Head of Logistics and Procurement di Nokia. La metodologia didattica adottata ha consentito ai partecipanti di sperimentare in un tempo limitato skill trasversali quali la negoziazione, il problem solving, il team working, lo spirito innovativo, la presentazione in pubblico e il coraggio di sostenere le proprie idee. Sono due i progetti che si sono classificati a pari merito al primo posto:
  • Smart Traffic, un semaforo intelligente creato per ridurre il traffico e ottimizzare i tempi di percorrenza sulle strade, ridurre l’inquinamento e migliorare la salute e il benessere dei cittadini;
  • Keep your city cleaned, un gioco per sensibilizzare i cittadini a uno stile di vita sostenibile, nel rispetto dell’ambiente e della salute, per favorire la crescita economica delle città.
I 10 studenti vincitori, provenienti dagli istituti Imiberg di Bergamo, Ferraris di San Giovanni La Punta (Catania), Vanoni di Vimercate (Milano), Maria Ausiliatrice di Torino, Facchinetti di Castellanza (Varese), parteciperanno alla finale europea in programma quest’anno a Madrid dal 6 all’8 maggio 2014. “I giovani hanno bisogno di acquisire una vision del loro futuro ed essere adeguatamente orientati alle professioni più ricercate - dichiara Miriam Cresta, Direttore Generale di Junior Achievement Italia. Iniziative di educazione imprenditoriale come il ‘Global Enterprise Project’ offrono agli studenti l’opportunità di entrare in relazione con donne e uomini d’azienda che rappresentano per loro dei ‘role model’. Costituiscono, inoltre, un investimento ideale anche per coloro che intendono impegnarsi in modo concreto nella crescita delle giovani generazioni.” “È sempre piacevole entrare in contatto con i giovani, ma vederli parlare in modo così disinvolto di business, tecnologie e futuro è una situazione che stupisce, positivamente – afferma Angelo Bosoni, Amministratore Delegato di KONE. - Tutti sono riusciti in così poco tempo a elaborare un progetto originale, lavorando in un team di persone che non si conoscevano prima. Mi fa piacere pensar che i gruppi vincitori possano rivivere la stessa esperienza ma in un contesto europeo e sono lieto che la mia azienda abbia deciso di partecipare a questa iniziativa educativa.” “Le incredibili idee di questi ragazzi e la loro curiosità mi hanno affascinato – dichiara Diego Rota, Head of Logistic and Procurement di Nokia. Li ho visti adattarsi facilmente e velocemente alle diverse prove, accettando consigli e mettendoli in pratica in modo innovativo. Mi hanno trasmesso un profondo desiderio di mettersi alla prova e di affacciarsi al mondo del business in modo aperto per confrontarsi con il futuro e sentirsi veri imprenditori di sé stessi.” "Siamo felici di aver partecipato a questo progetto, che stimola le nuove generazioni allo sviluppo di competenze imprenditoriali indispensabili per potersi affacciare con successo al mondo del lavoro - afferma Cesare Businelli, Chief Operating Officer di SAP Italia. Crediamo che le aziende, specialmente quelle operanti nel settore dell'ICT, possano – e siano chiamate a – fare tanto nei confronti dei professionisti di domani: è per questo che SAP promuove da sempre progetti di formazione per i giovani, legati all'acquisizione di conoscenze sia di business che specifiche in ambito Science, Technology, Engineering e Mathematics (STEM). Attraverso iniziative come questa puntiamo a contribuire in modo concreto al sostegno dell'occupazione giovanile e a ​fornire ai giovani gli strumenti adatti per affrontare positivamente le nuove sfide del mercato.” “Ritengo indispensabile la collaborazione tra il mondo scolastico e quello del lavoro e l’iniziativa di Junior Achievement, alla quale Siemens ha collaborato con estrema soddisfazione, ne è una dimostrazione. L’integrazione tra il sistema istruzione e il mondo delle imprese deve essere trasmessa ai giovani, allo scopo di favorire una valida preparazione professionale, per un più facile inserimento nel mondo del lavoro – ha dichiarato Giuliano Busetto, Industry Sector Lead di Siemens Italia. L’attualità del progetto, inoltre, conferma l’impegno di Siemens in iniziative volte allo sviluppo di un futuro sostenibile e sempre più smart.”