Nuance crea Nina: assistente vocale con un occhio di riguardo alla sicurezza

di

Dato il crescente numero di assistenti vocali, come Siri e S-Voice, la Nuance, compagnia all'avanguardia nel settore, ha deciso di rilasciare un SDK, per iOS ed Android, che, permette agli sviluppatori delle app, di inserire i comandi vocali all'interno della propria creazione. Oltre a queste possibilità il prodotto Nuance, battezzato Nina, identificherà l'utente attraverso dei parametri biometrici vocali.

Questo potrebbe portare a non dover più utilizzare le password quando si fanno delle operazioni delicate con il cellulare come trasferimenti bancari, prenotare una vacanza o pagare una bolletta. Tutto questo è possibile grazie al fatto che non sarà più necessario digitare delle password, la voce del proprietario sarà la chiave d'accesso al telefono.
FONTE: Engadget Quanto è interessante?
0
Segnala Notizia Segnala Errori Vai ai commenti