Nuova scissione del Bitcoin: attesa per novembre l'hard fork della criptovaluta

di
Per novembre è prevista una nuova scissione del Bitcoin, ovvero un'hard fork dovuta ad un aggiornamento del protocollo della criptovaluta. Dopo la nascita del Bitcoin Cash il 1 agosto causato da divergenze sullo sviluppo della Blockchain, stavolta toccherà decidere se accettare o meno SegWit2x, ovvero l'aumento del blocco da 1MB a 2MB.

Al blocco 494,784 si attiverà SegWit2x ovvero verrà ingrandito il singolo blocco della Blockchain da 1MB a 2MB, previsto per novembre. Ci si aspetta che il 90% dei miners faranno l'upgrade e calcoleranno i nuovi blocchi da 2MB, mentre quelli che decidono di rimanere alla versione da 1MB creeranno una nuova Blockchain automaticamente. A quel punto avverrà l'hard fork e sarà necessario dare un nuovo nome ad una delle due monete (o entrambe), a meno che il 100% dei miners non decidano di appoggiare l'aggiornamento.

Il processo di creazione della nuova moneta è diverso da quello del Bitcoin Cash ma gli effetti sono gli stessi: il nuovo token che nascerà a novembre, se la community si divide, avrà bisogno della potenza computazionale dei miners per sopravvivere, dunque sarà necessario scegliere quali delle monete minare.

FONTE: coindesk
Quanto è interessante?
5