Nuove indiscrezioni sul servizio di musica in streaming di Apple

di

In vista dell'arrivo della nuova piattaforma di streaming musicale di Apple, Financial Times ha condiviso qualche dettaglio sul servizio, confermando ad esempio che si chiamerà semplicemente Apple Music. Come è stato già detto in più occasioni, Apple non offrirà una modalità d’ascolto freemium supportata dalla pubblicità, come invece fa Spotify.

Bisognerà infatti pagare 9.99 dollari al mese per usufruire del suo servizio. Apple prevede di attirare i clienti offrendo una prova gratuita di tre mesi, molto più lunga rispetto ai 30 giorni che vengono offerti dai concorrenti. Il nuovo servizio musicale di Apple si basa su Beats Music, il servizio in abbonamento già esistente, che la società ha acquistato l'anno scorso. Molte delle caratteristiche presenti rimarranno anche in Apple Music: ad esempio, sarà ancora richiesto agli utenti di selezionare le canzoni ed i generi preferiti, che aiuteranno Apple a consigliare agli ascoltatori nuove canzoni ed artisti. iTunes Radio è in fase di rinnovamento e verrà potenzialmente rinominato. Diverrà un servizio di accompagnamento gratuito, per l'offerta di musica in streaming dell'azienda. Sarà destinato principalmente agli utenti che non sono negli Stati Uniti e sarà il modo in cui Apple tenterà di invogliare gli utenti a passare allo streaming a pagamento. La società prevede di svelare Apple Music al suo keynote WWDC, che si terrà il Lunedi. Il nuovo servizio di streaming e quello radio, saranno entrambi integrati nell'applicazione Musica che apparirà, rinnovata, in iOS 8.4.