Nuovo Galaxy Note 7 prende fuoco in Cina: Samsung indaga

di
Non sembra essere finito l’incubo per Samsung. Nonostante il richiamo, infatti, i problemi intorno al Note 7 sarebbero continuati, come confermato da un rapporto proveniente dalla Cina in cui un utente avrebbe assistito alla combustione del proprio dispositivo.

Secondo molti, il problema sarebbe sempre lo stesso: la fretta ha causato la prima tornata di problemi, per anticipare Apple sul tempo, e la fretta potrebbe aver giocato l’ennesimo brutto scherzo, questa volta per sostituire nel minor tempo possibile le unità difettose.
Al momento però è stato segnalato un solo caso, ma è importante notare che l’uomo interessato dall’incidente aveva ricevuto meno di ventiquattro ore prima l’unità sostitutiva. I dettagli sono ancora pochi, e resta ancora da capire se realmente questo aveva effettuato il richiamo oppure no.
Samsung ha immediatamente annunciato di aver aperto un’indagine sulla questione, ma qualora dovessero esserci alti problemi di produzione o difetti di fabbrica, allora davvero calerebbe definitivamente il sipario sul Galaxy Note 7, con l'ennesimo danno all'immagine per il produttore asiatico, che già in Cina non gode di buona reputazione.