Nuovo metodo per comunicare con eventuali civiltà extra-terrestri

di
Il Dr. Duncan H. Forgan dell'università di St.Andrews in Scozia ha teorizzato un interessante metodo di comunicazione tra più civiltà nello spazio, nello specifico tra noi e degli eventuali extra-terrestri in un'altro sistema planetario. Il procedimento riguarda il passaggio di un corpo davanti alla stella del proprio sistema.

Quello di cui si parla è un vero e proprio internet galattico. Nel video in fondo alla news si vede bene che un ipotetico pianeta molto lontano dal nostro prima o poi vedrebbe la terra passare davanti al Sole. In quel momento la luminosità del sole stesso si abbassa in intensità per via del parziale oscuramento indotto dal nostro pianeta: questo fenomeno è già sfruttato dagli astronomi per identificare eventuali pianeti che orbitano attorno ad una stella e dunque potrebbe essere utilizzato per inviare un segnale ad una civiltà lontana.

Questo approccio risolverebbe un problema importante che riguarda la trasmissione di segnali nello spazio: inviare un segnale radio che superare grandi distante richiede una quantità di energia proibitiva e altre onde elettromagnetiche sono più difficili da scovare. Così come noi cerchiamo pianeti simili al nostro monitorando la luminosità di una stella, anche altre civiltà potrebbero usare lo stesso metodo.

L'idea è interessante perché non richiede di inviare segnali ad alta energia in tutte le direzioni dello spazio. Purtroppo sarebbe applicabile solo da civiltà che hanno raggiunto una tecnologia tale da poter oscurare parzialmente la propria stella e avrebbe una specifica direzione che dipende da dove si trova il destinatario del messaggio. In fondo alla news potete vedere una struttura attorno al Sole (molto fantasiosa) per comunicare con altre civiltà, che permetterebbe di abbassare artificialmente la luminosità della stella per inviare messaggi a degli eventuali osservatori lontani.

Nuovo metodo per comunicare con eventuali civiltà extra-terrestri