Opera Ice, il nuovo browser full touch per Android e iOS, in arrivo a febbraio

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Opera Software, la società dietro il popolare browser omonimo, lancerà a febbraio un nuovo software di navigazione per smartphone e tablet denominato Opera Ice. Un ottimo tentativo di rimanere visibili e provare a contrastare il potere di Apple e Google in questo settore. In un video di una riunione interna all'azienda tenutasi prima di Natale e disponibile in calce alla news, il CEO di Opera, Lars Boilesen, delinea la strategia della sua azienda per il 2013. Dopo il suo intervento viene mostrata la demo del nuovo prodotto, che verrà eseguito su piattaforma WebKit, non Presto. Opera Ice nasconderà la propria tecnologia il più possibile e abbraccerà le applicazioni più popolari. Saranno assenti i pulsanti e verranno usate le gesture tattili per controllare alcune funzioni chiave, come le azioni "avanti" e "indietro" presenti su tutti i browser web.

Chiara la strategia dell'azienda nelle parole del product manager di Opera:"Si tratta di un browser full touch e orientato ai tablet. La maggior parte delle aziende che presentano questo tipo di prodotti prendono un browser web e lo comprimono in un dispositivo mobile". Le schede saranno sostituite da icone, mentre nuove pagine saranno accessibili tramite ricerca o digitando gli URL. Boulsen ha poi stimolato i suoi dipendenti con parole forti:"Abbiamo bisogno di entrare in una nuova fase, dobbiamo migliorare su certi aspetti per accertarci di continuare a crescere come azienda. Dobbiamo concentrarci soprattutto sulle piattaforme Android e iOS. I telefoni che usano tali sistemi sono gli unici ad essere venduti, attualmente". Boilesen non ha escluso un lancio per Windows Phone, anche se non si tratta certo di una priorità. Per quanto riguarda il browser mobile già presente su iOS e Android, Opera Mini, il CEO dice che il "trasloco ad Opera Ice" è necessario poichè allo stato attuale non è abbastanza importante per poter rivaleggiare con Chrome o Safari:"Sono troppi i siti con cui non funziona al meglio". Infine Boilsen ha riferito che nel mese di marzo verrà rilasciata anche la versione desktop del nuovo Opera.