Oxfordshire: 15enne si impicca perchè allergica al WiFi della scuola

di

Si chiama elttro-ipersensività (EHS) ed è una rara malattia che provoca, a chi ne è affetto, spossatezza, mal di testa e problemi alla vescica. Alla base di tutto ci sarebbe una forma allergica alle onde elettromagnetiche e quindi anche a quelle sprigionate dai router.

Jenny Fry, una quindicenne dell'Oxfordshire, ne soffriva da tre anni, un'agonia che secondo quanto affermato dalla madre al Daily Mail, l'avrebbe portata a compiere l'insano gesto di impiccarsi nella foresta vicino all'abitazione di famiglia a Chadlington.
La mamma, parlando con il giornale, ha più volte sottolineato di aver fatto presente il problema agli insegnanti “per far capire loro che Jenny era allergica al WiFi, ma loro continuavano a punirla perchè usciva di continuo dall'aula. I primi sintomi li ha mostrati nel 2012, e dopo aver fatto alcune ricerche sulla pericolosità del WiFi, l'ho tolto da casa ma lei continuava a soffrire di disturbi in particolari zone della scuola. Il WiFi ha ucciso mia figlia” afferma la donna che afferma anche come “non appena si allontanava da un router stava meglio, ecco perchè spesso si recava in zone della scuola non coperte da connessioni per poter lavorare e studiare in pace”.
Alcune indagini effettuate dagli inquirenti, però, non hanno trovato riscontri medici nel fatto che l'allergia di Jenny fosse provocata dal WiFi. I genitori dal canto loro si stanno già attivando con alcune campagne di sensibilizzazione per far rimuovere il WiFi dalla nursery di alcune scuole, ed hanno chiesto l'aiuto del governo per finanziare questa ricerca. La madre però sottolinea che “non sono contro la tecnologia, ma penso che le scuole debbano ridurre l'uso del WiFi”.