Parlano gli utenti che non vogliono restituire i loro Galaxy Note 7 a Samsung

di
Samsung, non con poco dolore e sacrificio, ha richiamato a raccolta - appena qualche settimana fa - tutti i Galaxy Note 7 in commercio e già venduti, e il motivo lo conosciamo tutti alla perfezione.

Si tratta di terminali potenzialmente pericolosi, poiché hanno all’interno batterie difettose che potrebbero esplodere durante qualsiasi ricarica - e non solo. Anche i modelli considerati sicuri, si sono poi rivelati esplosivi, così l’azienda ha fatto di tutto per recuperare ogni singola unità. Ha persino inviato a casa degli acquirenti kit per la spedizione sicura, a prova di esplosione, ma non tutti gli utenti hanno riconsegnato il loro phablet.

A nulla sono servite le minacce della stessa azienda, che in questo mese di dicembre ha provato a bloccare i terminali ancora in funzione via software, impedendo la ricarica della batteria. Spulciando nel web, si trovano affermazioni come queste, che vi fanno capire perché la gente sia tanto restia a riconsegnare il telefono:

Chippy_boy: il mio Galaxy Note 7 funziona perfettamente, non c’è nessun blocco dell’IMEI in UK e sono sicuro continuerà a funzionare finché ne sarò in possesso.

Rado_vr6: è un loro prodotto? Perdonatemi ma l’ho acquistato a prezzo pieno, è mio non loro. Inoltre mi hanno offerto in cambio un telefono vecchio di 10 mesi, con schermo più piccolo, la metà della memoria e senza S-Pen. Un’offerta davvero difficile da accettare, mi dispiace.

Tutte ragioni condivisibili, per carità, ma che dimenticano quanto potenzialmente siano pericolosi i dispositivi in questione. Potrebbe anche non succedere niente, né ora né fra due anni, magari si tratta di unità non difettate, ma è comunque un rischio perseverare nell’utilizzo. È anche vero però che Samsung avrebbe potuto rimborsare l’intera cifra, più che offrire uno smartphone che fra poche settimane diventerà di “penultima generazione”. Molti utenti inoltre, per aggirare qualsiasi aggiornamento software, stanno effettuando root e installando ROM custom, tutte cose che possono aumentare il rischio. Finché son contenti loro…