Per migliorare Mappe, Apple si affida ai dipendenti degli Apple Store

di

Uno dei problemi che Cupertino deve assolutamente risolvere nel più breve tempo possibile è sicuramente la sufficienza con cui è stata realizzata l'applicazione Mappe, introdotta in iOS 6 al posto di Google Maps. In queste ore circolano alcune notizie molto particolari, in quanto Tim Cook e soci sembrano intenzionati a chiedere aiuto alle migliaia di dipendenti degli Apple Store di tutto il mondo affinchè, tramite le proprie segnalazioni, migliorassero la qualità della nuova app. MacRumors sostiene che, nonostante non siano disponibili dettagli approfonditi della vicenda, sembra che Apple concederà ai propri dipendenti 40 ore settimanali con l'obbiettivo di esaminare manualmente le informazioni di mappatura dell'azienda nelle rispettive aree ed inviare conseguentemente correzioni e suggerimenti per successivi miglioramenti.

Saranno 10 i selezionati per ogni Store che avranno il compito di controllare approfonditamente l'app, coordinati da un "subject matter expert" che supervisionerà il corretto svolgimento delle operazioni. Tutti i dati verranno poi inviati a Cupertino attraverso un terminale localizzato all'interno del punto vendita. Con questo stratagemma, Apple appare veramente intenzionata a risolvere il problema in qualunque modo e con qualsiasi strategia, anche perchè, dopo la lettera di scuse firmata dal CEO in persona, tutti si aspettano la miglior risoluzione possibile del caso.