Pirateria: il TAR dà definitivamente ragione all'AGCOM

di
Importante vittoria portata a casa dall’AGCOM che, presso il Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, ha ottenuto sentenza positiva da parte dei giudici, i quali hanno rigettato tutti i ricorsi presentati dalle associazioni e consumatori di categoria in merito alla regolamentazione delle misure in materia di pirateria.

In un comunicato stampa diffuso nella serata di ieri, il garante afferma che “il Tribunale amministrativo ha difatti espressamente riconosciuto la sussistenza di poteri regolamentari e di vigilanza esercitati da Agcom attraverso i quali ha anche la facoltà di adottare le misure ritenute necessarie per porre termine alle violazioni della disciplina sul diritto d’autore, attraverso interventi che si pongono in concorrenza e non in sostituzione di quelli già attribuiti all’autorità giudiziaria”, rigettando tutti i ricorsi presentati da Altroconsumo, Assoprovider, Confcommercio, Movimento Difesa del Cittadino, Assintel ed Associazione Nazionale Imprese ICT, secondo cui l’Agcom non aveva i poteri necessari per poter regolamentare in materia di copyright e diritto d’autore.
La sentenza del TAR – dice il Commissario Agcom Francesco Posteraro - è l’ennesima conferma della correttezza dell’operato di Agcom, anche sotto il profilo della legittimità costituzionale. A tre anni dalla sua entrata in vigore, il Regolamento, ormai unanimemente riconosciuto come una best practice a livello europeo, rappresenta un solido ancoraggio istituzionale nella lotta contro la pirateria e per una sempre più efficace tutela della proprietà intellettuale”.