Porno online: il South Carolina prova a bandirli, ma non per chi paga una tassa

di
Una nuova legge in South Carolina potrebbe rendere illegale vendere PC, smartphone e tablet senza un apposito filtro per il blocco dei contenuti pornografici online. Si potrebbe pensare all’ennesima caccia alle streghe in salsa americana, ma i promotori dell’iniziativa sembrano più ragionevoli di quanto si possa pensare.

Basta infatti pagare una tassa di 20$ per rimuovere il filtro e continuare così a guardare tutto ciò che si vuole. La proposta, chiamata “Human Trafficking Prevention Act”, sarà discussa il prossimo mese ed è stata presentata da due rappresentanti del Partito Repubblicano. L’eventuale ricavato andrà devoluto a un fondo che si occupa di contrastare il traffico di essere umani, un fine nobile per una trovata che sembra però difficilmente implementabile. Restano del tutto oscuri i meccanismi di implementazione e di funzionamento di questo filtro. Andrà installato direttamente dai produttori o sul punto vendita al momento dell’acquisto? Non basterebbe acquistare un prodotto in un altro stato americano per aggirare facilmente il limite? Bill Chumley e Mike Burne, i promotori dell’iniziativa, nonostante le domande della stampa locale e internazionale, non hanno saputo dare alcuna indicazione sull’applicabilità di questa proposta di legge.

FONTE: Gizmodo
Quanto è interessante?
0
Porno online: il South Carolina prova a bandirli, ma non per chi paga una tassa