Project Ara: nel 2016 disponibili moduli batteria innovativi. In futuro anche sui comuni smartphone

di

Lo scorso mese Google ha annunciato che il primo smartphone basato su Project Ara (il telefono modulare) sarà disponibile sul mercato alla fine del 2015. Spiral 2, così come è stato denominato, sarà venduto in via esclusiva sull’isola di Porto Rico, almeno inizialmente. La compagnia di Mountain View preferisce iniziare l’esperimento sul mercato partendo da un piccolo paese. Come per tutti gli altri smartphone, anche Project Ara dovrà assicurare un’autonomia di buon livello e gli update informativi diffusi da Google parlano di batterie con potenza inferiore del 20-30% rispetto agli attuali smartphone. Tuttavia le cose cambieranno presto grazie ad una start-up, la SolidEnergy.

Fondata nel 2012, SolidEnergy ha lavorato duro per migliorare l’autonomia delle moderne batterie per dispositivi mobili. La compagnia sembra avercela fatta. E’ stata infatti creata una batteria “rivoluzionaria” in grado di assicurare la stessa potenza di quelle attuali ma con misure dimezzate. Ciò significa che una batteria uguale a quelle attuali in dimensioni potrà assicurare il doppio dell’energia. La nuova componente sarà pronta per il lancio sul mercato nel 2016 e sarà “testata” in primis su Project Ara con dei moduli ad hoc. Successivamente la SolidEnergy si aprirà ad altri mercati, tra cui quello delle automobili elettriche. 
FONTE: PA
Quanto è interessante?
0
Project Ara: nel 2016 disponibili moduli batteria innovativi. In futuro anche sui comuni smartphone