Proview riceve 60 milioni da Apple ma non paga gli avvocati

di

Proview, società ormai nota ai fan Apple per aver costretto il colosso di Cupertino a pagare 60 milioni di Dollari a seguito della diatriba legale sul nome iPad in Cina, ha ricevuto una denuncia da parte del pool di avvocati che ha seguito la vicenda in quanto questi non hanno ricevuto il compenso per la prestazione professionale. Lo studio legale Grandali che ha seguito la vicenda ha diritto, come da contratto, al 4% dell'ammontare totale, ovvero 2,5 milioni di dollari più i costi anticipati, vale a dire spese legali ed accessorie. Xie Xianghui, l'avvocato che ha presentato la denuncia, ha affermato che il compenso concordato all'inizio non è stato onorato e Proview non ha motivo per ritardare il pagamento in quanto questa opera in regime di amministrazione controllata e quindi non è soggetta ad alcun vincolo.