Qualcomm potrebbe presto tagliare il 10% della forza lavoro

di

Qualcomm nell'ultimo periodo ha dovuto affrontare diversi problemi, ed i dipendenti potrebbero pagare un prezzo carissimo. Secondo The Information, infatti, la compagnia ha in programma un drastico taglio della forza lavoro, si parla addirittura del 10%.

Il Wall Street Journal riferisce che l'azienda effettuerà anche una profonda revisione delle sue operazioni per dividere la società in due diverse attività: quella che si occuperà della produzione dei chip, ed un'altra che gestirà le licenze ed i brevetti.
I profitti di Qualcomm sono drasticamente scesi nell'ultimo trimestre a causa dei ritardi, e problemi, fatti registrare dallo Snapdragon 810, che sono costati alla società l'abbandono da parte di Samsung, che ha scelto di produrselo in casa il chipset per i top di gamma.
Inoltre, la compagnia è stata condannata a pagare 975 milioni di Dollari da parte dell'antitrust in Cina e sta affrontando un problema simile anche in Europa.
A ciò bisogna anche aggiungere che è aumentata la concorrenza, in maniera importante, soprattutto a causa di MediaTek ed altri produttori di chip in Cina. E' singolare notare come in un anno la situazione sia radicalmente cambiata: solo un anno fa, nello stesso periodo di oggi, Qualcomm annunciava profitti record. 
L'attività di chip-making genera attualmente due terzi del fatturato, ed è ovvio che qualroa dovesse calare questa percentuale, la società ne risentirebbe in maniera importante. Ecco perchè il CEO Steven Mollenkopf ha annunciato durante l'ultima conference call che la società procederà ad una profonda revisione della struttura.  

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0