Qualcomm svela le piattaforme mobile Snapdragon 660 e 630

di
Qualcomm ha svelato a sorpresa questa mattina le nuove piattaforme mobili Snapdragon 660 e 630, che secondo la compagnia porteranno i chip per il mercato portatile ad un nuovo livello, come ampiamente preannunciato dallo stesso produttore americano attraverso un post pubblicato sul blog ufficiale nelle scorse settimane.

Con i processori Snapdragon 660 e 630, i clienti potranno usufruire del Qualcomm Spectra 160 ISP a 14 bit, ovvero un chip fotografico che può scattare fotografie fino a 24 megapixel per le singole immagini, senza alcun ritardo, ma anche con autofocus migliorato, e colori estremamente realistici. Inoltre, lo Spectra supporta anche le registrazioni dei video in 4K. Lo Snapdragon 630 supporta anche due fotocamere fino a 13 megapixel, mentre il 660 è in grado di supportare anche due lenti da 16 megapixel, accanto all’Hexagon 680 DSP, che incorpora un modulo con architettura HVX, il quale aumenta le prestazioni della fotocamera senza sovraccaricare il processore.
Inoltre, le nuove piattaforme mobili supportano lo Snapdragon Neural Processing Engine SDK, progettato per integrare il machine learning e le reti neurali in applicazioni e software utilizzati per compiti come il riconoscimento facciale, degli oggetti e della voce.
Le piattaforme Snapdragon 660 e 630 includono anche il modem Snapdragon X12 LTE, che supporta velocità fino a 600 Mbps, oltre al supporto RF Front End ed il Bluetooth 5. Miglioramenti in arrivo anche per il WiFi, la cui ricezione è stata migliorata.
Le GPU e CPU dello Snapdargon 660 sono state aggiornate con il processore octa-core Kryo 260, che offre un miglioramento delle prestazioni del 20% rispetto allo Snapdragon 653. La GPU Adreno 512 è invece concepita per offrire un miglioramento del 30% rispetto ai predecessori. Lo Snapdragon 630 è dotato della GPU Adreno 508 ed otto core ARM Cortex A53.
Entrambe le piattaforme saranno dotate della suite di sicurezza mobile di Qualcomm, che include il supporto per l’identificazione biometrica, tra cui la scansione delle impronte digitali e dell’iride, ed il riconoscimento facciale e vocale.
La piattaforma Snapdragon 660 è già disponibile, mentre il 630 sarà lanciato entro fine mese.

FONTE: ZDNet
Quanto è interessante?
0