Quanti soldi entrano in tasca a Google grazie ai dispositivi mobile? Tanti, davvero tanti

di

Molti pensano che Google ci “regali” Android, per farci un favore, per farci star bene, per farci avere tante funzionalità magari senza neanche avere nulla in cambio. Niente di più sbagliato! Android è un componente fondamentale nel piano di Google di fare soldi a palate, e vista l’enorme crescita prevista per il futuro della vendita di questi dispositivi, la grande G non farà altro che continuare ad aumentare i propri profitti.

Diamo un'occhiata ai dati finanziari: Google al momento ha attivi in giro per il mondo circa 190 milioni di dispositivi Android. Un bel numero, non c'è che dire, ma volete sentire un numero ancor più grande? Si? Ok, eccolo qui: 2,5 miliardi di dollari, che gli utenti Android stanno facendo entrare nelle taschine di mamma Google, cifra che peraltro è aumentata di 2,5 volte negli ultimi 12 mesi, ed è facile prevedere un aumento fino a 5 miliardi di dollari in un altro anno. Come entra tutta questa pecunia a Google? Facendo quello che Google sa fare meglio: gli adsense, gli annunci! (per chi pensava stessi per dire "la ricerca" VI SBAGLIATE DI GROSSO). Ma la grande G questo poteva già farlo senza la necessità di questi device. E allora, dove si collocano Android, smartphone e tablet all'interno di questo progetto? Ce lo spiega il CEO Larry Page: " In generale, abbiamo capito come i prodotti d'intenso utilizzo permettono alle compagnie tecnologiche ben organizzate di fare un mucchio di soldi nel tempo". Prodotti d'utilizzo intenso come smartphone e tablet, ovviamente. Il CEO di Microsoft Steve Ballmer non è stato in grado di vedere le potenzialità di Android, ma Google si, oh, eccome se l'ha fatto. Quest'ultima non obbliga ad avere una licenza per utilizzare il prodotto, né tantomeno tiene per sé una parte dei guadagni di mercato (il 70% và agli sviluppatori, il restante 30% viene diviso tra i vettori e i gestori di pagamenti), ma offre una fantastica piattaforma in cui gli utenti vengono diretti alle proprietà di Google, dove si ritrovano visualizzati annunci e ads (ovviamente mentre stanno facendo altro). Questo anche grazie all'acquisto per la modica cifra di 750 milioni di dollari di AdMob. E' anche molto interessante vedere come tre diverse società decidono di sfruttare diversamente i device per guadagnare: Google è interessata agli introiti generati dalle visualizzazioni e dai click, Apple alla vendita dei device con un grandissimo margine di profitto, e Microsoft vede le casse rimpinguarsi grazie alle licenze. Android è una risorsa fondamentale per Google ed una grossa minaccia per la Microsoft e i suoi Windows/Windows Phone 8. Queste due compagnia lottano a viso aperto per tutto ciò che non viene attratto da Apple, e la battaglia si fa sempre più spietata. Vedremo se la strategia di Google troverà riscontri positivi, ma come già sappiamo, è difficile affermare il contrario.
FONTE: ZDNet
Quanto è interessante?
0
Quanti soldi entrano in tasca a Google grazie ai dispositivi mobile? Tanti, davvero tanti