Raspberry Pi: c'è Eric Schmidt dietro al costo basso del Zero?

di
INFORMAZIONI SCHEDA

Come ampiamente noto, nel corso dell'ultimo fine settimana Raspberry ha lanciato il nuovo Pi Zero, un computer più piccolo di una banconota che costa solo 5 Dollari.

In una recente intervista rilasciata per il Wall Street Journal dal fondatore di Raspberry Pi, Eben Puton ha rivelato che i piani originari prevedevano un costo di 60 Dollari, e che gli utenti dovrebbero ringraziare il presidente di Google, Eric Schmidt, per il prezzo così basso.
Il tutto risale al 2013, quando Upton ha avuto la possibilità di incontrare l'importante dirigente di Google, la cui azienda di recente ha assegnato una concessione da 1 milione di Dollari a Raspberry Pi. Schmidt, a quanto pare, era molto interessato ai progetti futuri della compagnia, ma rivelò sin da subito le proprie perplessità riguardo la competitività sul mercato del prezzo.
Upton afferma senza mezzi termini che è stata una “conversazione che mi ha cambiato la vita”, e da quel momento in poi ha abbandonato definitivamente il progetto che avrebbe portato al lancio di un Raspberry Pi più costo, a favore di un system-on-a-chip da 5 Dollari.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0