Retromarcia Qualcomm: i 64-bit negli smartphone non sono inutili

di

Giusto qualche settimana fa su queste pagine abbiamo riportato la notizia riguardante le parole di Anand Chandrasekher, Chief Marketing Officer di Qualcomm, che si scagliò contro il processore A7 a 64-bit introdotto da Apple nell'iPhone 5s definendolo una "trovata di marketing". Nella tarda serata di ieri Qualcomm ha rilasciato un comunicato in cui ha rivisto la posizione di Chandrasekher, definendo i suoi commenti "inaccurati in quanto gli ecosistemi hardware e software si stanno muovendo verso l'architettura a 64-bit, che sta portando le capacità di elaborazione tipiche dei PC desktop sui dispositivi mobili".