Russia: ultimatum a Google per Android

di

La Russia continua la propria battaglia contro le politiche di Android, etichettate ormai come antinconcorrenziali in quanto il colosso dei motori di ricerca includerebbe nel sistema operativo mobile delle applicazioni preinstallate che danneggerebbero i concorrenti. Le autorità di regolamentazione del paese hanno dato a Big G un ultimatum.

Entro il 18 Novembre, infatti, la compagnia di Larry Page dovrà eliminare tutte le restrizioni dalle applicazioni di terze parti altrimenti scatteranno delle multe salate, che potranno arrivare al 15% delle entrate nel mercato. Ciò significa che Google dovrà permettere ai produttori di dispositivi di caricare le applicazioni al posto delle Google Apps.
Al momento Alphabet, la nuova società che controlla Google e che ha debuttato la scorsa settimana, non ha rivelato quale strategia intende attuare nel mercato russo, e non ha voluto commentare la vicenda. E' chiaro che il modello di ricavi di Android ruota intorno agli annunci pubblicitari ed i Google Services, quindi al momento appare improbabile che Big G ceda alle richieste dell'antitrust russo.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0