Samsung: 200.000 Dollari per ogni bug scoperto in Bixby

di
Samsung è diventata negli ultimi tempi una delle società del settore tecnologico più attive nel campo dei programmi bug bounty, ovvero quei programmi che appunto offrono a coloro che scoprono bug nei vari servizi delle laute ricompense in denaro.

Quest’oggi, direttamente dal gigante coreano, ci giunge notizia che pagherà 200.000 Dollari a chiunque scoprirà vulnerabilità nei propri prodotti. Il programma Rewards Mobile Security si estende su 38 dispositivi Samsung, a patto che questi continuino a ricevere aggiornamenti mensili e trimestrali di sicurezza. I dispositivi che rientrano nel programma sono il Galaxy S, Galaxy Note, Galaxy A, Galaxy J, e la serie Galaxy Tab, oltre ovviamente agli ultimi smartphone di gamma, ovvero il Galaxy S8, Galaxy S8 Plus e Galaxy Note 8.

L’azienda ha sottolineato che premierà anche coloro che troveranno vulnerabilità in Bixby, Samsung Pay, Samsung Account, Samsung Pass e gli altri servizi. Gli importi partono da 200 Dollari e variano a seconda della gravità del bug e delle capacità di fornire prove del ricercatore.