Samsung assume il giudice che condannò Apple in Gran Bretagna: scatta la polemica

di

Una delle sentenze che, nell'ambito della contesa sui brevetti tra Apple e Samsung, viene maggiormente ricordata è quella che ha portato alla condanna della Mela in Gran Bretagna (caso iPad-Galaxy Tab) e al susseguente obbligo di inserire sul proprio sito web un messaggio indicante il fatto che i coreani non avessero copiato il design del tablet Apple nella realizzazione del Galaxy Tab. Il giudice autore della sentenza, tal Sir Robin Jacob, è stato assunto da Samsung e in rete impazzano le polemiche. A notare questa vicenda è stato Florian Mueller, noto blogger e intenditore di questioni legali tra aziende tecnologiche.

"Sono sicuro" dice Mueller, "che Samsung e Sir Robin Jacob non si sarebbero accordati se ciò avesse comportasse la violazione della legge e non penso affatto che Robin Jacob fosse stato pagato da Samsung ai tempi della sentenza" ma, aggiunge, "Per qualcuno così preoccupato "dell'integrità morale" è del tutto inusuale emettere una sentenza favorevole a una parte e farsi assumere poi da questi ultimi come esperto in altre controversie da questa stessa parte. Il rischio è di fornire l'impressione che il giudice che ha colpito Apple in maniera pesante sotto il profilo delle pubbliche relazioni, in un modo che ho trovato estremo e ingiustificato, sia stato così generosamente ricompensato".