Samsung investe in Sharp per le stampanti

di

Si parla da tempo delle difficoltà di Sharp, che sta attraversando una fase caratterizzata da gravi difficoltà, e sta rincorrendo la necessità di modificare, almeno parzialmente, il proprio business. Tra i settori nei quali l’azienda giapponese è impegnata, c’è quello delle stampanti destinate al settore professionale, ambito d’interesse anche di Samsung; l’agenzia Reuters ha segnalato come quest’ultima abbia formulato un’offerta per l’acquisto della divisione di Sharp specializzata in stampanti e fotocopiatrici, ma l’offerta sarebbe già stata rifiutata dall’azienda giapponese.

 Il rifiuto non ha però impedito alle due società di trovare un accordo, tramite un investimento di Samsung quantificabile in 110 milioni di dollari USA in cambio di una quota del 3% della società. Sharp, a settembre, dovrà rimborsare un prestito obbligazionario di 2,1 miliardi di dollari, e la cessione della divisione di stampa avrebbe consentito alla società di racimolare una cifra consistente da utilizzare per far fronte a questa importante scadenza, e avrebbe allo stesso tempo ridotto il valore dell'azienda. Rimane lo scenario di difficoltà per Sharp, alle prese con i problemi finanziari, e la volontà di Samsung di procedere con la sua espansione in diversi settori del mercato ICT.