Samsung lancerà smartphone con processori a 64 bit nel 2014

di

Con l’introduzione del chip A7 a 64 bit nell’iPhone 5s e nella nuova serie degli iPad, Apple ha aperto una nuova frontiera per i dispositivi mobili, smartphone o tablet che siano. Aldilà dell’utilità o meno, almeno rispetto alle applicazioni attualmente presenti nei vari store delle diverse piattaforme software, di questo potente processore, il resto della concorrenza non può fare altro che mettersi al pari della Mela, presentando la propria proposta nel più breve tempo possibile. Samsung, maggior competitor di Cupertino e principale venditore di smartphone al mondo, starebbe preparando la propria risposta sui top di gamma futuri.

In base a quanto riferito da Digitimes Taipei, informato sul caso da fornitori asiatici, il colosso coreano presenterà smartphone di fascia alta con processore a 64 bit a partire dal 2014. Tali dispositivi monteranno anche display WQHD con risoluzione da 2560 x 1440 e fotocamere da 16 megapixel. La produzione dei display inizierà "presto" negli stabilimneti di Samsung Display e Japan Display. Mercoledì scorso, Stephen Woo, presidente di System LSI alla Samsung Electronics, ha sostenuto che la sua compagnia sta affrontando un approccio "a 2 fasi" per lo sviluppo del chip mobile a 64 bit. In primo luogo si adopererà su un processore basato su progetto ARM. Successivamente verrà sviluppato un proprio prodotto a 64-bit ottimizzato secondo i progetti proprietari di Samsung. Come già detto all'inizio della news, attualmente solo Apple dispone di un processore a 64 bit, tutti gli altri operano con un chip a 32 bit. Questo nuovo traguardo porterà i dispositivi mobili ad utilizzare memoria RAM oltre i 4 GB e a fornire prestazioni più elevate su alcune operazioni software, come quelle relative ai giochi.
FONTE: Cnet
Quanto è interessante?
0