Samsung non ha violato brevetti Apple... in Giappone

di

La soap che ci sta quotidianamente accompagnando da un po’ di tempo, che vede come protagonisti Samsung e Apple, inerente la violazione di proprietà intellettuali si arricchisce di un nuovo capitolo; dopo aver assistito alle ultime decisioni prese dai tribunali americani, a favore della società dela mela morsicata, è arrivato il turno della Corea del Sud, dove Samsung era stata accusata nel mese di settembre scorso per la presunta violazione di un brevetto inerente la sincronizzazione di contenuti multimediali video e audio con i PC: l’agenzia Reuters riporta che il giudice si è espresso a favore di Samsung, che a quanto pare non violerebbe alcun brevetto né tecnologia relativo alla sincronizzazione. Un rappresentante di Cupertino in Giappone avrebbe rifiutato di commentare la vicenda, mentre a Seoul le azioni di Samsung sono aumentate dello 0,7 per cento.