Scoperto un malware preinstallato su 36 dispositivi Android

di
I ricercatori di Check Point Security hanno scoperto una grave infezione in trentotto dispositivi Android, che avrebbero al loro interno un malware preinstallato. Secondo la società specializzata in sicurezza, il virus non sarebbe stato installato dagli utenti, ma sarebbe presente negli smartphone e tablet già da prima dell’attivazione.

Le applicazioni dannose non facevano parte della ROM ufficiale fornita dal produttore, e sono state aggiunte durante la produzione” afferma il rapporto, il quale riferisce che questi sarebbero i dispositivi interessati:

  • Samsung Galaxy Note2
  • LG G4
  • Samsung Galaxy S7
  • Samsung Galaxy S4
  • Samsung Galaxy Note4
  • Samsung Galaxy Note5
  • Xiaomi Mi 4i
  • Xiaomi Redmi
  • ZTE X500
  • Samsung Galaxy Note3
  • Samsung Galaxy Note Edge
  • Samsung Galaxy Tab S2
  • Samsung Galaxy A5
  • Vivo X6 Plus
  • Asus Zenfone 2
  • Lenovo S90
  • Oppo R7 Plus
  • Oppo N3
  • Lenovo A850

La maggior parte dei malware riscontrati avrebbero l’obiettivo di rubare informazioni degli utenti, ed uno di questi sarebbe anche il ransomware Slocker, che utilizza l’algoritmo di crittografia AES per bloccare i file della vittima per poi chiedere una sorta di riscatto.
Altri malware invece rubano i dati del dispositivo e permettono ai malviventi di ottenere il pieno controllo del sistema.
E’ chiaro che in questo caso gli utenti possono fare ben poco, dal momento che si tratta di malware preinstallati ed appartenenti ad una grossa società di telecomunicazioni, ma i ricercatori invitano lo stesso le persone ad installare software come Mbam per effettuare le scansioni e rimuoverli.

FONTE: Neowin
Iscriviti alla pagina Facebook di Everyeye Tech