Scoperto nuovo malware che colpisce i Mac: ruba le password dai backup iPhone

di
INFORMAZIONI SCHEDA
Purtroppo la leggenda che voleva i Mac i computer più sicuri del mercato sta pian piano venendo screditata dai fatti, non a caso è arrivato un nuovo malware dannoso per la mela morsicata.

Arriva dalla Russia e si annida nelle macro di Microsoft Word per i sistemi Apple, BitDefender considera questo nuovo malware molto dannoso poiché va a rubare le nostre password dagli eventuali backup di iPhone salvati sul computer. Si tratta di una versione aggressiva ed elaborata del già conosciuto Xagent, che in passato ha colpito Windows, iOS, Android e i sistemi Linux. Molto probabilmente è stato sviluppato dal team di hacker russo chiamato APT28, lo stesso che si è reso protagonista dell'hacking dell'US Democratic National Committee lo scorso anno.

Questa nuova "mutazione" del malware colpisce nello specifico gli utenti di macOS, utilizza il Downloader Komplex per installare una backdoor sul computer preso di mira. Inoltre è in grado di sfruttare una falla del software MacKeeper, il programma ultra sponsorizzato su internet per la corretta gestione del sistema operativo, più volte sotto accusa per pubblicità ingannevole (spesso molti banner che vi avvertono allarmati che il vostro computer è infetto o mal funzionante, fanno capo a pubblicità di questo software).

Oltre a rubare password, è in grado anche di spiare altri dati all'interno del sistema operativo, può eseguire file, rilevare le configurazioni di sistema e catturare degli screenshot. Ciò che non è ancora chiaro a BitDefender è come il malware si stia diffondendo, la società sta ancora analizzando la conformazione di Xagent, ci vorrà ancora del tempo per arrivare a una risoluzione.