Secondo Tim Cook la Brexit rappresenta un bene per la Gran Bretagna

di
In questi giorni l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, in questi giorni è in visita nel Regno Unito. Ovviamente, trattandosi di uno dei dirigenti più importanti al mondo, nel corso di una conferenza tenuta all’Università di Glasgow, che gli ha conferito un dottorato onorario, è stato interpellato sulla Brexit.

Il CEO ha affermato che Apple è “molto ottimista sul futuro del Regno Unito. Crediamo molto nella Gran Bretagna, e siamo convinti che andrà bene, nonostante le difficoltà iniziali”.
Cook non ha spiegato il motivo per cui crede che la Brexit rappresenti una cosa positiva per la Gran Bretagna, ma ha comunque suggerito che Apple vede ampi spazi di crescita nell’isola nordeuropea.
Il produttore infatti si prepara ad aprire un nuovo ufficio a Londra, in cui ha investito la bellezza di 8 miliardi di Sterline e che porterà ad un raddoppio del personale rispetto alla sede originale della zona di Battersea.
Cook ha anche parlato con il primo ministro Theresa May, ed ha descritto l’incontro come positivo e si è detto “ottimista” sul futuro del Regno Unito.
Gli utenti, però, nel frattempo insorgono, soprattutto dopo l’aumento dei prezzi registrato di recente.

FONTE: ITPRO