Sharp parla dei suoi impianti di produzione dopo il terremoto giapponese

di

Come saprete, qualche giorno fa il Giappone è stato colpito da un terribile terremoto, seguito da uno tsunami di forza impressionante. Moltissimi i danni, innumerevoli gli edifici danneggiati tra i quali quelli di importanti aziende multinazionali. Sharp, attraverso un comunicato rilasciato in queste ore, ha voluto rassicurare azionisti e utenti circa le condizioni dei propri stabilimenti di produzione. L'azienda ha inoltre donato a favore dell’area Tohoku della Costa del Pacifico, colpita duramente dal sisma, 100 milioni di yen (oltre 885 mila euro). Si dice inoltre intenzionata a donare alla Croce Rossa giapponese attrezzature hi-tech per le zone di evacuazione. A seguire il comunicato completo.

Comunicato di Sharp Corporation:

"14 Marzo 2011. Sharp Corporation desidera esprimere la più profonda solidarietà a tutte le persone colpite dal terremoto. L'azienda giapponese vuole informare tutti coloro che sono preoccupati per la situazione, che non ci sono stati danni estesi agli edifici Sharp o agli impianti di produzione in Giappone, incluso lo stabilimento situato in Yaita-City nella Prefettura di Tochigi.

Gli impianti di produzione di pannelli LCD situati nella città di Sakai, di Kameyama, di Taki-cho e Tenri stanno cercando di proseguire nella normale attività nonostante la situazione. Sharp Corporation ha annunciato un proprio contributo per il terremoto nell'area Tohoku della Costa del Pacifico con una donazione di 100 milioni di yen (oltre 885 mila euro).

Inoltre Sharp sta valutando la donazione di tv LCD e altri oggetti per la zona di evacuazione. Le donazioni verranno consegnate tramite la società della Croce Rossa giapponese e altre istituzioni".

FONTE: Sharp