Si chiama Priyanka il malware concepito specificamente per WhatsApp Messenger

di

E’ una regola ormai che quando un software, sia esso un app o un sistema operativo, diventa famoso, inizia a diventare bersaglio preferenziale per malware o virus. E’ di questo fine settimana la notizia di un problema che potrebbe colpire i milioni di utilizzatori della popolarissima app multipiattaforma per la messaggistica WhatsApp Messenger, affetta da un malware denominato “Priyana”, che apparentemente sembra essere un contatto che qualcuno potrebbe invitarvi ad aggiungere alla lista degli amici. Se l’utente decide di accettare la richiesta, nel momento in cui si proverà ad aprire la scheda profilo, Priyanka si aggiungerà in maniera completamente automatica alla vostra rubrica e provvederà a rinominare tutti i gruppi e le conversazioni con il suo stesso nome; il risultato, benché sia molto fastidioso, non rappresenta, in ogni modo, un grandissimo problema per quanto concerne la privacy degli utenti.

Il malware, stando alle prime analisi, una volta aggiunto, non dovrebbe essere in grado di auto-inviarsi a tutti i contatti, e quanto descritto sopra dovrebbero essere le uniche conseguente. Per chi malauguratamente fosse già stato colpito, il modo più rapido per eliminarlo consiste nella rimozione del contatto e di tutti i dati di WhatsApp, così che l'app verrà completamente resettata, con la conseguente perdita delle conversazioni, a meno che non abbiate attivato il backup automatico. Un malware alquanto anomalo, dato il ristretto numero di operazioni che riesce ad eseguire e che ne "compromettono" la sua proliferazione.